Skip to content

L’acquisto di un pezzo di universo?

29 aprile 2009

Mi sono imbattuto oggi nella pubblicita’ di una multinazionale che vende terre sulla Luna. Questo e’ un evento abbastanza comune, considerato che bazzico per siti e blog che parlano di astronomia, alcuni dei quali vivono grazie alla pubblicita’ mandata loro da Google e in un qualche modo basata sui contenuti della pagina.

Il loro sito (no, non pubblichero’ l’indirizzo, tanto vi sono molte societa’ coinvolte in simili commerci e non sono particolarmente difficili da trovare, ne’ particolarmente diverse da questa) e’ piuttosto semplice, anche se lineare e di semplice accesso. E’ anche dotato di un portale di e-commerce, quindi potrete comprare il vostro pezzo di suolo lunare direttamente online e dopo un po’ di tempo riceverete direttamente a casa il vostro certificato di possesso in carta pergamena. I prezzi sono anche molto ragionevoli, parliamo di decine di euro, cifre che chiunque puo’ permettersi per un pezzo di luna!! E la locazione del vostro terreno? A vostra scelta! Si puo’ scegliere tra le zone piu’ famose della luna! Pensate poter avere la vostra veranda sul mare della tranquillita’, dove l’Apollo 11 e’ atterrato. Magari in qualche anno potrete essere vicini di casa di Neil Armstrong, il primo uomo a camminare sulla luna: sono sicuro che lui vorra’ il suo pezzo di luna proprio li’, chi piu’ di lui ne ha diritto?

Come dite? Sentite una traccia di scetticismo nel mio racconto? Mmmmh, gia’!

Premetto che, da ingegnere, capisco poco o niente di legge, particolarmente legge catastale internazionale (interplanetaria?). Da scettico, pero’, la cosa mi ha immediatamente insospettito. Mi sono sorte domande come: come possono questi signori vendere qualcosa che non possiedono? O, se lo possiedono, com’e’ possibile che lo possiedano? A chi si appoggiano? Chi rende legale tutto questo? Fortunatamente (?!) sul sito che’ anche una sezione dedicata alle domande frequenti (in italiano, nemmeno troppo tradotto male) che tratta molte delle domande che avevo. Vediamo un po’: loro dicono che gli Americani, gli unici ad aver messo piede sulla Luna fin’ora, non possono reclamarne il possesso in base a leggi e direttive emanate dalle nazioni unite che impediscono a qualunque loro membro di prendere possesso della Luna. Subito dopo, pero’, dicono che le nazioni unite non sono un governo e quindi non possono emanare leggi… uhm… Alla domanda sulla legalita’ della vendita rispondono di avere il supporto degli esperti legali sullo spazio (strano che non ci sia nemmeno un nome o un contatto). Addirittura l’aquirente ottiene diritti minerari sui terreni da lui acquistati!! Ovviamente vi mettono anche in guardia da altri siti che offrono terreni lunari, dopotutto si preoccupano per voi, non vorrebbero mai che foste vittime di una truffa!

Il bello e’ che questa ditta non vuole solo vendere appezzamenti sulla Luna, vuole anche fare in modo che possiate godervi il vostro acquisto! Infatti il loro scopo ultimo e’ quello di riportarvi l’uomo e di rendere i viaggi sul nostro satellite naturale comune come un qualsiasi viaggio intercontinentale. Parte dei ricavi andrebbero, infatti, a finanziare missioni tese a riportare l’uomo sulla luna. Ovviamente non si trovano link sul loro sito che riportino a societa’ (queste, vere e legali) che di recente hanno cominciato a proporre viaggi extraplanetari. I costi associati allo sviluppo di una tecnologia che permetta viaggi commerciali verso la luna sono davvero altissimi e uno penserebbe che appoggiarsi a qualcuno che abbia gia’ intrapreso questa strada potrebbe essere una buona idea. Specialmente se queste missioni vengono finanziate vendendo pezzi di luna a una ventina di euro all’acro. Facciamo due calcoli: la superficie lunare e’ di circa 38 milioni di km2, quella visibile dalla terra (la luna presenta sempre la stessa faccia alla terra), circa la meta’, ovvero 19 milioni di km2. Un acro circa 4047 m2. Quindi la superficie visibile della luna e’ di circa 4.7 miliardi di acri. Supponendo che, considerando un guadagno netto di 10 euro ad acro (meta’ del prezzo in ricavi e’ decisamente molto per una ditta legale, ma supponiamo che sia cosi’), la vendita dell’intera superficie lunare visibile dalla terra renderebbe loro circa 47 miliardi di euro. Non male, vero? Ma se questi soldi, oltre a tutto il resto, dovessero anche servire a finanziare una missione lunare partendo da zero, vedete che i fondi cominciano a diventare molto piu’ esigui…

Arrivato a questo punto ho deciso di vedere se su internet si trovava qualcosa che potesse smentire o supportare queste mie congetture, e che avesse un peso legale. Dopo pochi istanti Google ha restituito il link a una pagina di questo sito. Si tratta del sito di una organizzazione di ditte o individui interessati al mercato spaziale. La pagina in questione analizza proprio questa questione. Il risultato e’ che, se qualcuno volesse prendere possesso di una “terra di nessuno”, potrebbe farlo solo attraverso “l’uso e l’occupazione” del suddetto territorio. Ovviamente questo non e’ il caso delle societa’ che bendono pezzi di luna! L’articolo va oltre e, citando un altro articolo apparso su un giornale legale (Journal of Air Law & Commerce), dice che, pur non potendo imporre la propria sovranita’ ne’ sulla Luna, ne’ su altri corpi celesti, le varie nazioni (terrestri) possono cedere diritti d’uso di parti di questi corpi ai propri cittadini, anche per uso commerciale. Quest’ultimo sarebbe uno dei modi migliori per incoraggiare maggiori investimenti privati nel settore spaziale nel vicino futuro.

Come ci possiamo facilmente aspettare, nessuno stato ha mai consentito alle ditte che vendono pezzi di Luna, l’uso di quei terreni.

Un ultimo commento, rimanendo su un argomento affine: se qualcuno vi dice che pagando una certa somma sarete in grado di dare un nome (magari il vostro o quello di un vostro caro) ad una stella, potete credergli. Potrete dare il nome che vorrete a qualunque corpo celeste, solo che non sara’ ufficiale, checche’ ne dica chi vi propone l’affare!

One Comment leave one →
  1. 3 maggio 2009 17:38

    ce l’ho fatta finalmente…. pero’ io un pezzo di luna la vorrei davvero. Quale parte mi consigli?????

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: