Skip to content

Le nuove leve dell’ESA

21 maggio 2009

E’ ufficiale: l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), ha 6 nuovi astronauti. Era dal 1992 che il corpo astronauti europeo non subiva variazioni, se non quelle dovute al “pensionamento” di alcuni dei suoi membri. Era, quindi, ora che l’agenzia decidesse di lanciare una nuova campagna di selezione, e cosi’ e’ stato nel giugno dell’anno scorso.

Le condidature sono state inferiori alle previsioni dell’agenzia: “solo” 8413 domande complete sono pervenute. Da qui e’ cominciata una lunga e dura selezione, due batterie di test psicologici, una batteria di test medici approfonditi (5 giorni per ogni candidato selezionato) e, per i 10-20 che hanno superato tutti i test precedenti (tutti a eliminazione diretta), ancora un colloquio.

Dopo quest’ordalia durata quasi un anno, 6 nomi sono usciti. Di questi, due sono italiani, entrambi appartenenti all’aeronautica italiana.

I 6 nomi sono:

  • Samantha Cristoforetti, italiana, attualmente l’unica donna nel corpo astronauti, nonche’ prima donna italiana a farne parte. Ha studiato in diverse universita’ in Germania, Francia e Russia. E’ pilota di caccia dell’aeronautica militare italiana.
  • Alexander Gerst, tedesco, ricercatore.
  • Andreas Mogensen, danese, dottorato in ingegneria dall’universita’ di Austin in Texas e, fino alla sua selezione, ingegnere per HE Space Operations.
  • Luca Parmitano, italiano, laurea in scienze aeronautiche e pilota collaudatore dell’aeronautica italiana.
  • Timothy Peake, inglese, ha studiato dinamica del volo ed e’ un pilota collaudatore di elicotteri da combattimento per l’esercito inglese.
  • Thomas Pesquet, francese, ha ricevuto un master da l’Ecole superieure de l’aeronautique et de l’espace, ha lavorato per l’agenzia spaziale francese ed e’ poi diventato pilota per Air France.

A tutti loro i miei complimenti e i miei auguri per la loro carriera nello spazio.

2 commenti leave one →
  1. 28 settembre 2009 17:48

    Ciao ,
    giusto una correzione.
    Il nome del secondo candidato astronauta italiano è Luca Parmisano non Paternò.

    —Alex

    • 28 settembre 2009 17:56

      Ciao Alex.

      Grazie mille per la correzione. Chissa’ come ho fatto a sbagliare cosi’ il nome (non conosco nessuno che si chiami Paterno’). Mah…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: