Skip to content

Il cielo questo mese – Giugno 2009

8 giugno 2009

Lo so, questo articolo giunge molto in ritardo… pur essendo fondamentalmente colpevole credo di avere tre attenuanti: una costante carenza di tempo e il fatto che il cielo a giugno e’ poco “amichevole” per l’osservazione astronomica (e’ il mese con le notti piu’ corte). Come dite? Tre attenuanti? Ah, si’, c’e’ anche il fatto che il brutto tempo mi costringe a tenere il mio telescopio parcheggiato in sala ad occupare (un cospicuo) volume e a raccogliere polvere e quindi non ho molta voglia di pensare a quello che mi perdo a causa delle nuvole :-D

Bando alle ciance e alle scuse e cominciamo. Come l’altra volta, questo post prende spunto dall’analogo articolo presentato mensilmente da One minute astronomer. Questo mese prendo anche spunto da una rubrica simile presente in Jodcast.

Cominciamo con i pianeti: tutti i pianeti sono visibili questo mese, ma solo Saturno e’ visibile nelle ore serali, mentre tutti gli altri possono essere osservati durante la notte o la mattina prima del sorgere del sole.

La Luna era piena ieri sera (7 giugno) e da adesso la sua parte illuminata rivolta verso la Terra continuera’ a ridursi, fino al 22 quando si trovera’ nella fase di Luna nuova. Questo periodo, e specialmente nell’ultimo quarto, e’ ideale per osservazioni e fotografie d’effetto in quanto la luce solare colpira’ la Luna ad un angolo sempre minore (invece dei 90 gradi della luna piena) e creera’ delle splendide ombre sempre piu’ lunghe che conferiranno alla superficie lunare uno splendido effetto tridimensionale.

Saturno si trova a est della costellazione del leone. In questo periodo un osservatore casuale potrebbe rimanere deluso da Saturno, perche’ essendo i suoi anelli quasi di taglio rispetto alla Terra, risultano quasi invisibili. D’altra parte, questo rende piu’ facile l’osservazione dei satelliti di questo gigante gassoso: i suoi anelli, quando sono rivolti verso di noi, riflettono molta luce proveniente dal Sole e i satelliti naturali, ovvero le sue lune, quasi spariscono in questo mare di luce. In questo periodo, invece, le lune di Saturno si stagliano contro il buio dello spazio profondo, rendendosi molto piu’ visibili.

La posizione di Saturno nel cielo di giugno

La posizione di Saturno nel cielo di giugno

Giove sorge verso l’una di notte, ma non sale mai molto alto sull’orizzonte e quindi puo’ essere piuttosto difficile da osservare a causa della diffrazione causata dalla massa d’aria che deve attraversare (la massa d’aria da attraversare e’ minima dritto sopra la nostra testa e aumenta fino al massimo all’orizzonte). Se fate osservazioni di Giove al telescopio in questo periodo, puo’ essere utile munirvi di un filtro passabanda molto stretto. Questo rendera’ l’immagine meno sfocata, anche se perderete la possibilita’ di vedere tutti i colori dell’atmosfera di Giove. Qui sotto riporto un’immagine del cielo per aiutarvi a trovare Giove (e Urano).Giove e Urano, giugno 2009

In questo periodo comincia anche ad essere possibile osservare la via lattea. Per questo non servono telescopi o binocoli, ma basta puntare il naso verso l’alto e vedrete lo splendido arco formato dalla nostra galassia.

Buone osservazioni.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: