Skip to content

Questione di dimensioni – 2 (su Marte e la Luna)

3 luglio 2009

Premetto che questo post non ha nulla a che vedere con quello precedente dallo stesso titolo, se non il fatto che anche in questo caso parliamo di dimensioni astronomiche.

Sono diversi anni (sei, per essere precisi, come ci fa sapere la NASA) che per la rete gira una bufala che riguarda Marte. Come tutte le catene informatiche che si rispettino, potreste ricevere l’email incriminata da qualcuno che conoscete o da un perfetto sconosciuto. Bisogna dire che, per quanto ne sappia, questa email non e’ ancora stata tradotta in italiano, quindi e’ possibile che da noi abbia una diffusione minore, ma mi sembra comunque opportuno trattare la cosa.

Di cosa tratta questa email? Ebbene, chi ha scritto la lettera originale, vi invita ad uscire all’aperto durante la notte del 27 agosto e di guardare il cielo, perche’ in quell’occasione Marte apparira’ delle stesse dimensioni apparenti della Luna!!! Ovviamente continua dicendo che questo sara’ un evento unico e che nessuno potra’ assistervi di nuovo perche’ il periodo richiesto per la sua ripetizione e’ molto piu’ lungo della vita umana media.

Ma allora, e’ possibile che Marte e la Luna appaiano delle stesse dimensioni? La risposta veloce e’ NO. Se siete soddisfatti da questo genere di risposte non giustificate potete anche smettere di leggere qui, ma mi stupirei che foste su questo blog se accettaste una risposta non giustificata ;-)

Ci sono diversi aspetti di questa email fondamentalmente sbagliati e che dovrebbero far scattare il Grosso Campanello d’Allarme dello Scettico (TM). Per cominciare, la catena e’ stata iniziata nel 2003 e quell’anno non e’ successo niente: per quale motivo dovrebbe essere piu’ valida in anni diversi da quello per cui era atteso l’evento??? Secondo punto, se Marte dovesse davvero apparirci grosso come la Luna il 27 Agosto, gia’ adesso dovrebbe apparirci come minimo piu’ grosso di Venere… e’ irrealistico aspettarsi che un pianeta si avvicini di decine di milioni di chilometri nel giro di poche ore per poi tornarsene al suo posto alla stessa velocita’ dopo essersi fatto un giro turistico della Terra. Terzo, se fosse vero, le varie agenzie spaziali mondiali sarebbero in fermento da diversi anni per preparare una missione per mandare su Marte degli esseri umani sfruttando l’occasione propizia e irripetibile.

OK, queste sono alcune dei possibili motivi basati solo sulla logica per non credere a questa storia. E la Scienza cosa ci dice? La prima cosa che possiamo fare e’ un veloce calcolo per vedere a che distanza dovrebbe trovarsi Marte per apparirci grosso come la Luna: il diametro di Marte all’equatore e’ di 6792 km e la Luna in cielo ha una dimensione apparente media di circa mezzo grado. Per valutare questa ipotetica distanza ci avvantaggiamo della trigonometria che ci permette di dire che il risultato sara’ pari a 6792 diviso per il seno di mezzo grado, ovvero 778316 km. Bene, a che distanza si trova normalmente Marte? La distanza minima tra Marte e la Terra negli ultimi 60000 anni e’ stata di circa 56 MILIONI di km… circa 100 volte di piu’.

Un minimo di verita’ c’e’, pero’, anche in questa email: il record della minima distanza Marte-Terra di cui parlavo poco sopra e’ avvenuto proprio nel 2003, anno di inizio dell’email. Ciononostante, anche in quelle condizioni Marte appariva grosso come una stella, magari particolarmente brillante, ma di certo non grosso come la Luna!!!

E dovremmo anche essere contenti che Marte non arrivera’ mai cosi’ vicino alla Terra: la sua presenza creerebbe probabilmente uno scompenso gravitazionale tale da portare la Terra completamente fuori dall’orbita o peggio!!! Certo, sarebbe uno spettacolo incredibile, ma con ogni probabilita’ noi saremmo cosi’ impegnati a farci prendere dal panico da non godercelo appieno.

3 commenti leave one →
  1. juhan permalink
    3 luglio 2009 18:58

    Quasi quasi la traduco io. Poi te la mando così la diffondi ;-)
    Vorrei però fare un lavoro per bene, collazionare le diverse versioni. E qui salta fuori il mio limite: non ci sono problemi per inglese e francese ma per il resto sono guai: lo spagnolo e il portoghese si possono tradurre per assonanza e sentimento? il tedesco, l’olandese e il finlandese sono sempre riuscito a schivarli, anche quando tutti intorno a me parlavano in quel modo.
    Ho cominciato fin da piccolo: ho passato indenne le insidie del latino senza venirne contaminato. Il greco mai visto.
    Non parliamo poi di lingue esotiche che non usano nemmeno i nostri caratteri.
    Per cui chiedo aiuto non solo a te ma a tutti i lettori del blog.
    È da prevedere che mancheremo l’appuntamento del 27 agosto 2009 ma dopo verranno altri 27 agosti. Almeno fino al 2012 :-D

    • 3 luglio 2009 23:35

      Eheh… troppo gentile, ma credo possiamo anche farne a meno ;-)

      2012, eh? Volevo scrivere un post anche su quell’argomento, ma non riesco a trovare abbastanza tempo per raccogliere e commentare tutto quanto scritto!!! Dovrei licenziarmi e dedicarmi interamente al blog! :-D

      Prossimamente…

  2. juhan permalink
    4 luglio 2009 07:01

    Allora i casi sono due: 1) imparare l’inglese per partecipare alla bufala :-D ; oppure 2) restare nell’ignoranza della stessa e rimpiazzarla con una nazionale, da definire :-D .

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: