Skip to content

Il Mistero dell’Apollo 20

11 gennaio 2010

Ma come? Non ci sono state solo 17 missioni Apollo?  In effetti si’, essendo stata la missione Apollo 17 (Cernan, Evans, Schmitt) l’ultima con questa designazione (le successive del programma sono state designate Skylab, tranne quella congiunta Apollo-Soyuz). In origine, pero’, erano davvero previste 20 missioni Apollo e tutte, dopo Apollo 11, aventi come missione l’allunaggio, ma queste furono cancellate per la limitatezza dei fondi e lo scarso interesse politico.

Le motivazioni che portarono alla cancellazione di queste missioni sono ragionevoli e plausibili, ma, ovviamente, non agli occhi di qualcuno disperatamente a caccia di cospirazioni. Ecco, quindi, la nascita di una teoria del complotto che afferma che le rimanenti tre missioni ebbero come scopo lo studio e, magari, il recupero di un’astronave aliena di notevoli dimensioni precipitata sulla Luna, ovviamente sul suo lato nascosto (per intenderci, quello mai visibile dalla Terra).

Ci sarebbero molte cose da dire su questa storia, ancora prima di vederne i dettagli, ma vi rimando all’analisi di Paolo Attivissimo sul sito del CICAP (tratta da un suo articolo pubblicato di recente sulla rivista del CICAP “Scienza e Paranormale”).

Ovviamente la trasmissione Mistero non ha perso tempo a trattare questa nuova fantasiosa storiella. Questa volta non ho guardato la puntata (ho bisogno di una pausa di tre o quattro puntate ogni volta, per potermi riprendere) quindi non ho idea dei termini esatti con cui hanno coperto la “””notizia”””, ma se l’esperienza mi ha insegnato qualcosa, presumo abbiano come minimo lasciato aperta la porta al dubbio sulla veridicità fino ad arrivare a venderla come assolutamente veritiera.

PS: buon 2010 a tutti! Mancano piu’ solo 2 anni, 12 11 mesi e 10 giorni ad una giornata come ogni altra

12 commenti leave one →
  1. 11 gennaio 2010 15:46

    Eh sì, come no.. l’Apollo 20…

    LOL! :-D

    —Alex

    PS = ammiro la tua stoicità, io di Voyager, Mistero e compagnia bella non riesco a guardare nemmeno una puntata a stagione!

  2. 12 gennaio 2010 19:15

    Dura la vita dello scettico militante :-D

  3. MrBabulena permalink
    11 agosto 2010 16:33

    Allora io sono uno di quelli che crede alle favole perché gli adulti soffrono di noiamortale, un male moderno nato nel secolo dei Lumi e ancora acceso con la dinamo del defibrillatore del pronto soccorso logico per materialisti incalliti.
    A me la storia di Apollo20 piace, anche se troppo finta. E’ una storia adatta per un Bmovie, non trovi Scetticoerrante?
    E poi non dimentichiamo che Hollywooood ha prodotto anche la balla galattica di Bin Laden e del crollo delle torri gemelle: un complotto terroristico di classe, non trovi scetticoerrante? Insomma, dire che le travi d’acciaio dei palazzi si è fuso a 350°C – quando la fisica dei metalli dice che ce ne vogliono almeno 3000, mi sembra altrettanto fantasioso quanto dire che l’Apollo20 ha trovato MazingaZ sulla Luna!
    Che il CICAP mi perdoni!!!

    • 11 agosto 2010 17:30

      Ciao Mr Babulena, grazie per il commento.

      Mi spiace ma non soffro di noia mortale e non sono un materialista, pur essendo una persona razionale. Non ho mai fatto commenti estetici alla storia dell’Apollo 20, ho semplicemente parlato della sua totale implausibilita’. Detto cio’, sono anche un grande appassionato di film di fantascienza, a partire da Star Wars fino ad Inception, visto due sere fa al cinema (davvero molto bello, ma richiede un alto livello di attenzione ;-)). Sono, pero’, cosciente dell’esistenza di un confine tra realta’ e fantasia.
      Sono altresi’ convinto che, ad osservarla bene, la realta’ sia di gran lunga piu’ affascinante (prova a guardare una qualunque delle immagini scattate dal telescopio spaziale Hubble) e piu’ bizzarra (pensa alla relativita’ e alla meccanica quantistica) della fantasia.

      Spiacente, fin’ora nessuna prova portata dai complottisti undicisettembrini ha retto al vaglio dell’analisi logica. Una prova per tutte: che interesse avrebbe mai un’amministrazione democratica con una politica diametralmente opposta (compresa quella sulla trasparenza) rispetto a quella in carica l’11.9.2001 nel continuare a coprire un fantomatico complotto? Che poi vi siano ancora dei lati oscuri sulla situazione internazionale all’epoca, puo’ anche essere, ma nulla di piu’.

  4. MrBabulena permalink
    11 agosto 2010 20:31

    Non resisto alla tentazione di dire altro sui complotti del 9\11.
    In primis le versione ugfficiale è, per definizione, una versione politica dei fatti. Come disse Napoleone Bonaparte “La Storia è la versione dei fatti che daremo al popolo”.
    Ora, consci di questo, non possiamo nascondere che nemmeno Obama ha dato ascolo alle oltre 600 associazioni delle vittime che hanno chiesto la arianalisi della versione ufficiale.
    Il grosso problema è che anche Obama ha preso i soldi da chi in Iraq ha interessi pertroliferi e gestionalli (businness).
    Accetto l’idea di non prendere per oro colato ogni teoria alternativa, ma non accetto, razionalmente, la versione ufficiale (anche perché a dire la verità tutta anche Obama avrebbe qualche serio problema per la sua incolumità).!:–)
    A te la palla.

    • 13 agosto 2010 09:36

      Ciao. Mi spiace, ma l’argomento del post era tutto tranne che presunti complotti di geopolitica dietro l’11 settembre. Per poter parlare a ragion veduta sull’argomento, dovrei andare a studiarmi tutti i punti portati da entrambe le parti (il che’ e ben diverso dal semplice leggere le argomentazioni e farsi un’idea, come ho fin’ora fatto). Visto che questo comporterebbe un dispendio consistente di tempo, lo faro’ probabilmente in futuro, avendo come scopo la scrittura di un articolo completo e comprensivo. A quel punto saro’ piu’ che contento di rispondere a tutti i commenti. Per favore, non pensare che io voglia ignorare le tue argomentazioni, ma non voglio imbarcarmi in una discussione senza prima aver fatto i “compiti” ;-)

  5. MrBabulena permalink
    13 agosto 2010 11:57

    Ok.
    Sono fuori tema io rispetto al blog.
    Ciao.

  6. 10 dicembre 2010 16:07

    Per me ci sono state missioni sulla luna dove gli Americani non hanno mai divulgato sapiamo tutti come sono bravi a far sparire prove per me questo qualcosa di veritiero ce quell’astronave trovato sulla luna e uguale a quello della astronavi su gli anelli di saturno a forma di sigaro riflettiamo dio e in tante forme

    • 15 dicembre 2010 15:32

      Ciao Mos250.

      Come puoi immaginare dal tema del blog, non condivido la tua convinzione. Soprattutto alla luce degli ultimi eventi (leggi Wikileaks), ma anche visti scandali e segreti divulgati in passato, ritengo che gli Americani non siano poi un gran che’ a mantenere i segreti.
      Se davvero fossero state scoperte cose sospette durante le missioni sulla Luna (quelle ufficiali o quelle inventate), dato il seguito di pubblico e il numero di persone coinvolte (anche solo nella sala di controllo lavoravano moltissime persone nella copertura di tutti i turni) una scoperta del genere sarebbe venuta fuori immediatamente e con titoli a caratteri cubitali. Ma supponiamo che, in qualche modo, si sia riusciti a nascondere queste prove inconfutabili, non credi che dopo un po’ qualcuno di coloro che avevano accesso a quei dati, sarebbe stato tentato magari da un prepensionamento con i fiocchi, cortesia di qualche giornale in cerca di scoop?

      E invece abbiamo solo dei filmati sbiaditi, palesemente artefatti e altrettanto palesemente difformi dai filmati reali girati durante le missioni (quelle vere).

      Chiudo con un ultimo punto: se la NASA avesse le prove di esistenza di vita aliena, magari intelligente e tecnologicamente avanzata, credi davvero che avrebbe dato tanto risalto alla notizia della scoperta di forme di vita “aliene” nel Mono lake in California, forme di vita che sembravano vivere e proliferare in presenza di arsenico? Dato che diversi ricercatori stanno indagando a fondo la notizia e la stanno profondamente ridimensionando, la potenziale magra figura della NASA sarebbe senz’altro un buon motivo per far pubblicare questi presunti dossier segreti sugli alieni… il fatto che, invece, non succeda nulla del genere e’ un’ulteriore prova (se ancora ce ne fosse bisogno) dell’infondatezza di queste ipotesi basate sul nulla.

  7. 13 gennaio 2011 13:51

    blog sugli sbarchi lunari:

    http://pianetax.wordpress.com/

    • 13 gennaio 2011 14:08

      Ciao Albino, grazie per la visita.

      Sono andato a dare un’occhiata al tuo sito, per il momento un po’ superficiale. A prima vista mi pare che riporti le solite argomentazioni un po’ trite e pluriconfutate che si possono trovare nella maggior parte dei siti lunacomplottisti (credo che la paternita’ del termine sia di Paolo Attivissimo) e non ho visto nulla di nuovo sotto il Sole (o sotto la Luna).

      Mi sembra un po’ strano il tuo commento a questo mio post relativo ad una inesistente missione Apollo 20, mentre mi aspetterei tuoi commenti sul mio altro post, relativo allo sbufalamento delle ipotesi complottistiche sullo sbarco sulla luna…

  8. 4 settembre 2011 22:15

    Un libro che svela la vera natura della Luna:

    http://pianetax.wordpress.com/edizione-italiana-il-mistero-della-luna/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: