Skip to content

Simulatore di Sistema Solare

2 marzo 2010

Forse e’ solo un mio problema, ma a volte credo non sia proprio facile per chi non lavora nel campo specifico, farsi un’idea di come esattamente si muovano i corpi celesti l’uno rispetto all’altro, anche solo nel nostro vicinato, il Sistema Solare.

Ecco, allora, un utile strumento per farci un’idea sulla meccanica dei corpi celesti. Questo simulatore, sviluppato dall’universita’ del Colorado a Boulder, ci permette di simulare fino a 4 corpi, variarne posizione, velocita’ e massa e vedere come questi parametri influenzino le orbite nel tempo. Ottenere un sistema stabile e’ molto complicato, e se non usiamo i parametri corretti, otterremo come risultato che i nostri pianeti si scontreranno o che perderemo la nostra luna o altre catastrofi simili. Fortunatamente chi ha creato il programma ci viene in aiuto: in alto a destra troviamo un menu a tendina per mezzo del quale possiamo scegliere diversi scenari interessanti da cui partire. Per esempio, consiglio di guardare quello chiamato “Slingshot”, per mezzo del quale possiamo capire come funzioni il cosiddetto “Effetto fionda”, cosi’ spesso usato dai veicoli spaziali per esplorare lo spazio in economia (o quasi).

Ritengo che, a parte il valore per chiunque sia interessato di spazio e pianeti, questo programma potrebbe essere utilizzato molto proficuamente in classe per aiutare a spiegare agli studenti, dalle elementari fino alle superiori e oltre, come gli oggetti si muovano nello spazio a causa delle reciproche interazioni gravitazionali.

Qui sotto la simulazione di un pianeta che ruota attorno ad una stella e attorno a cui ruota una luna. Come informazione aggiuntiva, l’orbita descritta dalla luna, in azzurro, e’ una curva detta “epicicloide”.

Il simulatore e’ solo in inglese, ma credo che sia facilmente utilizzabile da chiunque abbia anche solo un’infarinatura della lingua.

Grazie al solito Bad Astronomer per la segnalazione nel suo blog.

One Comment leave one →
  1. Emmanuele permalink
    30 giugno 2014 10:10

    Buon giorno sono Emmanuele. Volevo saere se il simulatore sopra riporato è quello che la Nasa utilizzava negli anni 60 e se si chi mi può aiutare ad usarlo per vedere se è vero del giorno mancante di Giosuè. Grazie.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: