Skip to content

Acqua – F.A.Q.

21 marzo 2011

Ispirato dal tema del terzo Carnevale della Chimica, ospitato dal Chimico Impertinente, “L’acqua: una soluzione chimica”, compilo una lista delle domande frequenti, o F.A.Q. frequently asked questions, su questo composto.

Prima di cominciare un disclaimer (clausola di esonero, secondo Word reference): come ogni F.A.Q. che si rispetti, o una buona parte di esse, non e’ composta da domande che mi sono state poste, ma da quelle che io personalmente ritengo essere interessanti. Con questo forse ho anche spiegato a qualcuno come mai guardando certe FAQ si abbia l’impressione che nessun altro abbia le nostre stesse domande.

Molte delle domande e risposte qui sotto sono indirizzate a non specialisti, ma spero di trovare qualche fatto che possa incuriosire anche chimici scafati come i lettori del Chimico impertinente.

Informazioni di base

Cos’è l’acqua? Perché viene chiamata H2O?

L’acqua e’ una molecola (l’unione chimica di più atomi) composta da due atomi di idrogeno (H) e uno di ossigeno (O), da cui H2O.

L’acqua e` un solvente?

Si’, l’acqua e’ un importante solvente, ovvero un composto in grado di sciogliere un’altra sostanza (il soluto) e creare una soluzione. In particolare l’acqua e’ un solvente polare, ovvero le sue molecole hanno un polo elettrico positivo e uno negativo, a causa della conformazione della molecola stessa con i due atomi di idrogeno (che nella molecola hanno carica leggermente positiva) da un lato e l’ossigeno (che nella molecola ha carica elettrica negativa) dall’altra. In generale le sostanze idrofile, ovvero che si sciolgono in acqua, tendono ad essere esse stesse polari. Essendo un ottimo solvente, l’acqua contiene normalmente disciolte molte sostanze, come testimoniato dall’etichetta di una qualunque bottiglia di acqua minerale in commercio.

Diversamente da moltissimi altri solventi l’acqua non e’ infiammabile.

Perché l’acqua e’ cosi’ importante? Quali sono le sue caratteristiche?

L’acqua è un composto straordinario, dotato di caratteristiche chimico-fisiche fuori dal comune. Tra le altre:

  1. Seconda più’ alta capacita’ termica dopo l’ammoniaca
  2. Variazione non lineare e non monotona della sua densità con il variare della temperatura: raggiunge la massima densità a circa 4˚C, mentre allo stato solido è meno densa che allo stato liquido.

In che forme si può trovare l’acqua?

Le tre forme base, o stati, dell’acqua, come per moltissime sostanze, sono quella gassosa (il vapore) quella liquida (l’acqua comunemente detta) e quella solida (il ghiaccio). Esistono altre forme particolari dell’acqua, come il fluido supercritico o il ghiaccio ad alta densità, ma non sono comuni e sono fuori dall’esperienza della maggior parte delle persone.

I tre stati fondamentali dell’acqua coesistono nel cosiddetto “punto triplo” (anche se, in effetti, ne esistono diversi), ovvero ad una temperatura di circa 0,01 gradi centigradi (o 273,16 gradi kelvin) e una pressione pari a circa un centosessantaseiesimo (1/166) di quella sul livello del mare.

Perché il ghiaccio galleggia?

Il ghiaccio galleggia per una delle caratteristiche fondamentali dell’acqua citata prima: al variare della temperatura l’acqua varia la sua densità – il suo peso specifico – in modo non regolare. La temperatura a cui l’acqua raggiunge la sua massima densità è di circa 4 gradi centigradi, mentre quando si solidifica le sue molecole si uniscono in strutture regolari creando degli spazi tra di loro, cosa che ne fa diminuire la densità. Siccome il peso specifico del ghiaccio e’ inferiore a quello dell’acqua, esso galleggia.

Questa proprietà dell’acqua e’ fondamentale per la vita sulla Terra: la formazione di strati di ghiaccio sulla superficie di grossi bacini di acqua dolce mantiene la massa d’acqua sottostante a temperature superiori a quelle di congelamento, generando cosi’ un habitat favorevole alla vita (o, per lo meno, non troppo sfavorevole).

Diffusione dell’acqua

Quanta acqua c’è al mondo? Quanta di essa e’ potabile?

L’acqua e’ presente solo sul nostro pianeta?

No, è stata trovata acqua anche nello spazio, in tutte e tre i suoi stati fondamentali. Vapor acqueo è sicuramente presente, in quantità ridotte e variabili nell’atmosfera di tutti i pianeti rocciosi del sistema solare (Mercurio, Venere e Marte, oltre che ovviamente la Terra) e anche nell’atmosfera di Giove e Saturno. Allo stato liquido è sicuramente presente solo sulla Terra, ma ci sono forti indizi che ne suggeriscono la presenza anche in grandissime quantità anche sotto lo strato ghiacciato della luna di Saturno, Encelado. Infine sotto forma di ghiaccio è presente su Marte, sulla Luna, negli anelli di Saturno, sulle lune Titano ed Europa e costituisce la superficie della già citata Encelado e su molti altri corpi, comprese le comete di cui e’ una grande componente. L’abbondanza dell’acqua nell’universo e’ dovuta alla diffusione dei suoi componenti, idrogeno ed ossigeno. Il primo costituisce la stragrande maggioranza della materia barionica (quella che possiamo vedere) dell’universo, mentre il secondo è uno dei prodotti del normale processo di fusione nucleare delle stelle. Acqua allo stato molecolare è molto diffusa in tutto l’universo.


Caratteristiche più avanzate

Ho sentito parlare del legame idrogeno: di cosa si tratta?

L’acqua è acida o basica?

L’acqua è anfotera, cioè si può comportare sia come un acido che come una base.

Ho sentito parlare di acqua pesante, di cosa si tratta?

Normalmente la molecola d’acqua, come abbiamo visto sopra, e’ composta da un atomo di ossigeno e due di idrogeno. Se sostituiamo ai due atomi di idrogeno due atomi di deuterio, il primo isotopo dell’idrogeno (contiene un neutrone nel nucleo in aggiunta al singolo protone dell’idrogeno), otterremo sempre una molecola d’acqua, ma a causa del peso circa doppio dell’atomo di deuterio rispetto a quello di idrogeno la nuova molecola di acqua avrà una massa maggiore, ovvero sarà più densa di quella convenzionale circa dell’11%. Per questo si parla di acqua pesante. Le altre caratteristiche restano molto simili a quelle dell’acqua.

Esistono anche altre versioni di acqua pesante, in caso solo uno dei due atomi di idrogeno vengano sostituiti o nel caso si sostituisca l’atomo di ossigeno con un suo isotopo.

Cos’è l’elettrolisi?

L’elettrolisi e’ la procedura che permette di scindere l’acqua (o, più generalmente, una sostanza in forma liquida o in soluzione) nei suoi componenti, idrogeno (H2) e ossigeno (O2), mediante l’applicazione di un campo elettrico.

L’acqua e la salute

L’acqua può avere effetti nocivi?

L’acqua, come ogni sostanza, può anche avere effetti nocivi sull’organismo umano: tutto dipende dalle quantità assunte. Per diventare tossica deve essere assunta in grandi quantità. Vi è un possibile rischio anche per atleti sottoposti a sforzi prolungati (ad esempio maratoneti) che assumano grandi quantità di acqua senza assumere sufficienti quantità di sali minerali. Ovviamente può essere dannosa in quanto causa di annegamento o a causa dell’inquinamento o per altri motivi ancora. Per una (umoristica, ironica e satirica!!!) analisi dei possibili danni provocati dall’acqua vi rimando al sito sul monossido di diidrogeno.

Quanta acqua contiene il mio corpo?

A causa della variabilità di fenotipi umani (e della non-scientificità di molte fonti su Internet), non è facile trovare una risposta univoca, ma pare che valori compresi tra 50% e 75% siano abbastanza normali ed accettati. Nella mia vita ho sentito citare anche valori superiori al 90%: non credeteci… a meno che non siate meduse!

Quanta acqua dovrei bere ogni giorno?

Tra uno e due litri di acqua al giorno, secondo le ultime raccomandazioni. Ovviamente in base alla vostra costituzione e tenendo presente che l’acqua non viene assunta solo bevendo, ma che molti cibi ne contengono, anche in grandi quantità.

Bere acqua “dura” fa male alla salute? Mi farà venire i calcoli?

La durezza dell’acqua e’ indicata dal quantitativo di ioni calcio(2+) e magnesio(2+) che vi sono disciolti. L‘organizzazione mondiale della sanità e studi medici ritengono che non vi siano prove a favore di un legame tra l’assunzione di acqua dura e effetti negativi sulla salute. Vi sono degli studi che analizzano il legame tra acqua dura e disturbi cardiovascolari, ma i legami sono talmente deboli da non essere significativi (ne’ per quanto riguarda presunti benefici che per effetti avversi).

L’acqua dura, in compenso, e’ molto nociva per tubature e attrezzature che usano acqua al loro interno, specialmente se la scaldano, in quanto essa forma, a lungo andare, residui calcarei che riducono la portata delle tubature, riducono l’efficienza degli elementi scaldanti e potenzialmente aumentare la corrosione dei metalli su cui si depositano.

Spiritualità, mitologia e miti

Che ruolo riveste l’acqua nella mitologia?

L’acqua ha da sempre un ruolo molto importante nella mitologia. Pensiamo, ad esempio, ai quattro elementi fondamentali, uno dei quali e’ sempre l’acqua, presenti nelle filosofie babilonese, greca antica, induista, cinese, giapponese, tibetana e nell’alchimia medievale.

L’acqua ricopre un ruolo fondamentale anche nell’astrologia, dove abbiamo i segni d’acqua, accostati a quelli di terra, fuoco ed aria… il fatto che oltre ai pesci vi siano tra i segni d’acqua cancro e scorpione non aiuta certo la sua credibilità.

Qual e’ il ruolo dell’acqua nelle varie religioni?

Tutte le maggiori religioni riservano all’acqua un posto speciale all’interno dei loro riti e della loro iconografia, a testimonianza dell’importanza che essa riveste per la vita (almeno sulla Terra):

  • Il buddismo usa l’acqua durante i funerali.
  • Nel cristianesimo l’acqua appare innumerevoli volte, ad esempio nel rito del battesimo o nella benedizione con l’acqua santa, in svariate storie come le nozze di Cana con la trasformazione dell’acqua in vino, nel rito del lavaggio dei piedi durante l’ultima cena, nella divisione delle acque durante la fuga degli israeliani dall’Egitto, il diluvio universale, ovviamente, ecc.
  • Nell’induismo l’acqua e’ sacra, come lo sono diversi corsi d’acqua come il fiume Gange. Ad essa sono attribuiti poteri purificatori e il rito della pulizia mattutina con l’acqua e’ di fondamentale importanza. I funerali indù si svolgono sempre vicino a fiumi e l’acqua riveste un ruolo centrale.
  • Anche per l’islam, l’acqua ha una fortissima componente purificatrice e la regola impone tipi diversi di abluzioni con acqua per diversi scopi e per diversi tipi di depurazione.
  • Il giudaismo, prevedibilmente, condivide diversi elementi con cristianesimo e islam, e questo vale anche per l’acqua, che anche in questo caso ha una caratteristica purificatrice e, come nell’islam, vi sono lavaggi rituali.
  • Anche per lo shintoismo giapponese l’acqua e’ un importante elemento purificatore da utilizzare prima delle preghiere agli dei. In questa religione, le cascate sono considerate sacre.
  • Nella mitologia greca e romana, l’acqua compare molte volte, sia come divinità, pensiamo a Poseidone, re dei mari, che come elemento importante in molti miti, come quello del bagno di Diana e di Atteone o come la nascita di Venere dalle acque.

E’ vero che l’acqua ha una memoria?

In breve, no. O, per lo meno, non come la intendono gli omeopati: non esiste alcun principio scientificamente provato e provabile per cui l’acqua (in forma liquida) possa mantenere il ricordo o lo spirito delle sostanze disciolte, una volta che vengono diluite oltre ogni possibile limite di tranciabilità. Per essere il più chiaro possibile: l’omeopatia non funziona e non può funzionare al di la’ dell’effetto placebo. Ecco, l’ho scritto.

L’unico effetto memoria associabile all’acqua a cui io possa pensare e’ il fatto che l’acqua mantenga la forma del contenitore che la conteneva, una volta trasformata in ghiaccio, ma questa e’ una proprietà di qualunque solido e non credo sia quello a cui si riferisce questa domanda ;-)

Ho sentito parlare di acqua ionizzata, di cosa si tratta?

Buona domanda… vorrei saperlo anch’io perché nessun meccanismo scientifico ci può far parlare di acqua ionizzata. Da qualche anno sono presenti, principalmente su Internet, ditte che commercializzano strumenti che dovrebbero ionizzare l’acqua, fornendole ogni tipo di qualità miracolosa. Nei due link riportati, che sono solo un piccolo esempio di quello che si può trovare, specialmente se si va a scavare tra i siti in lingua inglese, contengono un campionario della pseudoscienza tipica di questo tipo di “prodotti” (voglio concedere a questi commercianti il beneficio del dubbio, immaginando che siano essi stessi in errore e che non stiano attivamente truffando la gente con pubblicità ingannevole). Vediamone alcuni:

  • “Stabilito che bere acqua alcalina ionizzata fa bene al nostro organismo, che può prevenire molte malattie e contrasta l’invecchiamento cellulare ci si accorge che difficilmente in commercio si può acquistare acqua che abbia queste caratteristiche.” Stabilito da chi? Sul fatto che non si possa trovare in commercio un acqua con tali caratteristiche sono perfettamente d’accordo: una tale acqua non esiste perché fisicamente impossibile, il ché ci porta al secondo punto:
  • L’acqua e’ in condizioni normali, mediamente neutra, ovvero non presenta una carica elettrica. Questo non significa che non vi siano degli ioni: in effetti anche nell’acqua pura sono presenti ioni con carica positiva e negativa, ma, in media, si annullano a vicenda. In questo senso, ionizzare l’acqua non ha alcun senso: può essere possibile aumentare la carica locale dell’acqua mediante elettrodi che separino gli ioni positivi e quelli negativi, ma appena rimosso il campo elettrico l’acqua torna neutra in tempi brevissimi (ben prima che possa essere bevuta). L’aggiunta di sali all’interno dell’acqua certamente aumenta il numero e la varietà di ioni disciolti, ma non la carica media, che continua a rimanere neutra.
  • “A questo punto l’acqua depurata passa attraverso la cellula di elettrolisi, grazie alla quale viene suddivisa in 2 componenti diverse: l’acqua ionizzata alcalina ad alto ph, in grado neutralizzare l’iper acidità e proteggere le nostre molecole da infezioni e malattie adatta ad essere bevuta o utilizzata per cucinare, e l’acqua ossidata a basso ph, ottima per lavare mani e stoviglie.” Questo paragrafo, poi, è talmente pieno di assurdità da dimostrare palesemente la totale ignoranza degli autori e da rendere il mio lavoro piuttosto complesso. Innanzi tutto, una cella di elettrolisi scompone sì l’acqua, ma in ossigeno e idrogeno, che, essendo più leggeri dell’acqua lasceranno l’acqua in forma gassosa. Acqua ionizzata alcalina ad alto Ph  e acqua ossidata a basso Ph sono termini che non hanno alcun senso in nessuna branca della scienza, soprattutto in chimica (mi correggano gli esperti in caso io sia in errore).
  • L’altro sito propone perle come l’acqua con ridotto grappolo molecolare che avrebbe maggiore proprietà idratanti: anche questo un completo nonsense dal punto di vista scientifico.
  • Acqua che, se bevuta regolarmente aumenterebbe l’ossigenazione del sangue: a parte che il sangue, in condizioni normali è già saturo di ossigeno (l’iperventilazione usata da alcuni apneisti non ha una vera utilità e il suo scopo non è certo quello di ossigenare maggiormente il sangue), ma quanti di voi respirano con lo stomaco? Io certamente no.

Potrei scrivere un intero, lunghissimo articolo su questi “prodotti”, ma vi ho dato un’infarinatura. Ora vi consiglio di visitare i siti suggeriti e di cercarne altri e, armati di una buona dose di scetticismo, analizzare le dichiarazioni e farsi una sana risata. Risata a parte, però, forse esistono anche gli estremi per una denuncia per pubblicità ingannevole.

Mi hanno offerto di acquistare acqua ossigenata o un ossigenatore per l’acqua, quali saranno i benefici per la mia salute?

Sotto questa categoria possiamo distinguere due casi:

  • l’acqua ossigenata può riferirsi al nome comune del perossido di idrogeno (H2O2)
  • il termine si può riferire ad una presunta acqua arricchita di ossigeno.

Comincio dal secondo caso, in quanto e’ più semplice da trattare: si tratta di una bufala! I presunti benefici dell’assunzione di questa acqua arricchita di ossigeno sono un aumento dell’ossigenazione e quindi migliori prestazioni, il tutto senza violare le norme antidoping. Sul fatto che non si infrangano le regole sul doping sono d’accordo, ma solo perché non vi e’ alcun effetto, per due motivi: 1. l’acqua, esposta all’aria, contiene già il massimo livello possibile di ossigeno disciolto, infatti, secondo la legge di Henry il quantitativo di gas disciolto in un liquido e’ proporzionale alla pressione parziale di quel gas sul liquido stesso, quindi a meno di aumentare la pressione parziale di ossigeno (ad esempio imbottigliando l’acqua e mettendovi ossigeno sotto pressione, come nel caso della CO2 nell’acqua gasata) l’acqua e’ già ossigenata al massimo, e 2. a meno che voi non respiriate con lo stomaco, tutto quello che un acqua gassata all’ossigeno vi può provocare e’ un bel rutto estremamente caro.

Il perossido di idrogeno, invece, e’ una sostanza reale e comunemente usata come dispositivo medico, tra le altre cose, per la disinfezione topica ed e’ ritenuta piuttosto sicura alle concentrazioni a cui e’ venduta nelle farmacie e per le applicazioni previste. Si trovano, pero’, in giro su Internet, delle terapie pseudoscientifiche come questa, che prevedono usi non convenzionali del perossido di idrogeno che sono, nel caso migliore, inefficaci e, nel caso peggiore, dannose. L’acqua ossigenata e’ piuttosto reattiva, motivo per cui viene usata come antibatterico, quindi non e’ consigliato usarla su tessuti delicati come le mucose e nelle orecchie!

Varie

Quali sono gli usi meno noti dell’acqua?

L’acqua è onnipresente in tutte le attività umane, a partire dall’alimentazione fino ad arrivare alla pulizia e all’igiene e alle applicazioni industriali. Grazie alla sua capacità termica e alla sua economicità, l’acqua viene, ad esempio, utilizzata a livello industriale per il raffreddamento di organi meccanici in movimento (ad esempio elementi di taglio in rapida rotazione) o per il raffreddamento dei motori. Per restare all’attualità più stretta (nel momento della prima stesura di questo articolo, metà marzo 2011), l’acqua trova larghissimo uso nelle grandi centrali elettriche, in particolare quelle nucleari dove viene usata sia per raffreddare il nocciolo dove avvengono le reazioni, sia come vettore per il trasporto dell’energia prodotta. Le centrali nucleari, infatti, pur essendo tra le ultime nate in termini di produzione industriale di energia elettrica, non sono altro che delle grosse turbine a vapore, solo che il calore per trasformare l’acqua in vapore viene fornito dalla fissione dell’atomo anziché, ad esempio, dalla combustione del carbone.

Si può depurare l’acqua per renderla potabile? Come?

La potabilizzazione dell’acqua è, senza dubbio, uno dei più importanti processi connessi all’acqua. Abbiamo visto quanto l’acqua dolce sia necessaria per la vita e quanto essa sia limitata in quantità e distribuzione. Avere un modo per rendere potabile acqua altrimenti non adatta al consumo è, e sarà sempre di più, una priorità. Sforzi per rimuovere il sale dall’acqua di mare (l’acqua marina è assolutamente non potabile e non solo per il suo cattivo sapore, esso ha, infatti, il risultato opposto, quello di disidratare; come diceva Coleridge: “Acqua, acqua ovunque e neanche una goccia da bere”, la ballata del vecchio marinaio) hanno già prodotto notevoli risultati come lo sviluppo di processi su larga scala quali quello di osmosi inversa, in grado di filtrare l’acqua dissalandola e rimuovendo diversi tipi di metalli e inquinanti.

Conclusione?

Questa lista di FAQ vuole essere un lavoro in corso e nelle prossime settimane e mesi spero di riuscire ad integrarla con altre domande istruttive e/o curiose: se la trovate interessante e avete altre domande da aggiungere all’elenco non esitate a proporle e, se nello spirito delle FAQ, aveste delle domande già corredate di risposte che ritenete interessanti, non siate timidi e proponete anche quelle. Sentitevi liberi di farlo attraverso lo spazio dei commenti qui sotto o contattandomi privatamente attraverso la pagina dei contatti.

18 commenti leave one →
  1. sparatore giuseppe permalink
    27 settembre 2011 22:55

    non conosco l’autore(e me ne scuso) che tratta con semplicità scientifica ineccepibile l’argomento senza mostrarsi irriguardoso verso quanti diversificano(per ragioni commerciali) il loro disquisire.L’autore nel corso dell’intervista da’ delle giuste dritte perchè i “curiosi”e gli interessati coordino al meglio le proprie acquisizioni/conoscenze acquisendo da siti SPECIALIZZATI e IMPARZIALI.

  2. ron permalink
    12 gennaio 2012 16:05

    quali sono le sostanze normalmente disciolte nell’acqua alle quali bisogna fare maggior attenzione per la nostra salute?

    • 12 gennaio 2012 22:01

      Non sono sicuro di aver capito bene la domanda: l’acqua è un solvente, quindi sono molte le sostanze, dannose per la salute o meno, che possono esservi disciolte. Se la domanda, invece, si riferisce alle acque potabili, provenienti dall’acquedotto o imbottigliate, queste sono normalmente molto controllate e trattate, perciò sicure da bere.

      In generale in acque non controllate e trattate, le cose più pericolose presenti nelle acque libere (ad esempio laghi, fiumi ecc.) possono essere metalli pesanti, fosfati e tutta una serie di microorganismi, più o meno pericolosi per gli esseri umani. Questo non è necessariamente il caso per tutte o anche solo per molte acque libere, né questa vuole essere una lista esaustiva. Quindi niente panico, ma il consiglio di non bere acque non esplicitamente definite potabili.

  3. ron permalink
    12 gennaio 2012 16:07

    riguardo l’acqua alcalina ionizzata come si può fare delle pubblicità così palesemente ingannevoli? sono esse supportate da studi scientifici?

  4. toni permalink
    17 gennaio 2012 21:22

    Salve, in merito all’acqua ionizzata alcalina mi rendo conto che ci sia molta confusione dovuta a false credenze e ad un paese dominato da lobbi che non voglio che arriviamo ad autocurarci, faccio solo presente che in giappone è già da oltre 20 anni che l’acqua alcalina è riconosciuta a livello sanitario nazionale e consigliata da bere alla popolazione per la cura di svariate malattie, in America pure… chissà perchè noi siamo sempre gli ultimi… forse perchè l’ 80% della popolazione è ignorante?
    Scrivere nell’articolo soprastante che è una bufala, significa sputare sullo studio e ricerca di centinaia di ricercatori.
    Ma daltraparte ognuno ha ciò che si merita…
    Io la sto usando da più di un anno, e ho riscontrato numerosi benefici sebbene io non sia un ricercatore…
    saluti a tutti.

    • 17 gennaio 2012 22:21

      Salve Toni. Se mi fa avere i link agli studi di queste centinaia di ricercatori (mi aspetto come minimo diverse decine di articoli apparsi su pubblicazioni peer-reviewed), nonché quelli relativi alle pagine dei servizi sanitari americani e giapponesi relativi all’acqua alcalina ionizzata sarò felice di leggerli con attenzione ed eventualmente rettificare le mie affermazioni se sarà il caso.

      A presto.

    • Daniela permalink
      8 settembre 2012 13:57

      anche io bevo acqua alcalina ionizzata da diverso tempo e posso garantire che mi ha risolto diversi problemi, a livello di infiammazioni, migliore idratazione, digestivi e potrei fare un lungo elenco! Nonsono una ricercatrice e non sono neanche una che crede alle fiab!!! Vedo semplicemente i fatti e….lo ritengo un investimento visto che ho eliminato un po’ di spese di farmacia…comprese creme, cremine e pasticco i vari! Quindi…viva l acqua alcalina ionizzata.!!!!

      • massimo permalink
        16 settembre 2012 19:43

        per quello che può valere il mio parere, anch’io la uso da un anno, ho cominciato a prenderla perché ho un calcolo in un rene, e devo dire che sono molto soddisfatto anche perché al controllo ultimo che ho fatto due mesi fa si è ridotto di 3 mm, nn so se è stata l’acqua ionizzata ma cmq io mi sento più reattivo e senza alcuni dolorini che avevo prima, magari è solo effetto placebo, chissà… però ho letto che i Giapponesi e i Coreani la usano regolarmente negli ospedali, possibile che siano così fessi da usare quest’acqua negli ospedali solo perché qualcuno gli ha detto che fa bene?

  5. Roberto permalink
    21 febbraio 2012 23:39

    sono daccordo con Toni, l’ignoranza è una brutta bestia ma peggio è l’ottusità di chi ignorante non è, che però guarda caso quasi sempre lo è per interesse. chissa perchè io che la bevo da 6 mesi trovo libri, medici e scienziati che ne parlano con entusiasmo, ma sopratutto ne provo grande giovamento e come me i miei famigliari che bevevano solo acqua minerale in bottiglia di vetro che è più buona secondo loro. Beviamo acqua alcalina ionizzata in quantità ogni giorno e stiamo benone, tutti sentiamo dei benefici in modo particolare mia madre donna in forma di 70 anni che ne esalta le qualità a tutti. Tanti dicono che l’acqua è tutta uguale prestando più attenzione alla qualità del carburante che mettono nella propria automobile, che non nel proprio corpo…IO PROPRIO NON LI INVIDIO! Sono contento della scelta che ho fatto, bere ora è un vero piacere e quando non la bevo perchè sono via da casa mi pesa. mai avrei pensato che il semplice gesto di bere un bicchiere di acqua mi creasse la consapevolezza che mi possa anche fare bene…questo è ciò che io provo sto bene ho più energia più vitalità e se uso acqua acida ionizzata la mia pelle e quella di chi incredulo l’ha provata ringrazia di cuore perchè è meglio che mettersi tante creme idratanti che costano. Per concludere cari amici la casa che mi ha venduto lo ionizzatore invita a fare alcune analisi del sangue e delle urine per avere un riferimento certo e poterlo verificare dopo alcuni mesi di utilizzo, non i soliti bla bla che ti propinano chi installa sistemi di depurazione che andranno anche bene per il sistema idraulico ma non per bere. La ionizzazione dell’acqua e i benefici nonchè i vantaggi che ne derivano è un fatto scientifico, nato e sviluppato da scienziati e medici non da idraulici. a ognuno la propria acqua ma non venitemi a dire che è tutta uguale. bona serata.
    dimenticavo, bere è solo uno

    • giovanni burani permalink
      4 agosto 2012 10:52

      roberto, potresti indicarmi che modello e che ditta stai parlando?giovabrn@gmail.com

  6. 28 febbraio 2012 21:31

    riguardo l’acqua alcalina!parliamone ! perchè quando cercano di venderti uno ionizzatore nessuno dico nessuno è disposto ad analizzarti l’acqua dopo la pseudo trasformazione.lo sapete che nessuno di questi aggeggi è sottoposto al CERTIFICATO DEL MINISTERO DELLA SANITA’ ITALIANA. poco importa se ha un certificato giapponese,cinese coreano!non comprerei nulla senza una certificazione sopratutto se si tratta della mia salute.l’acqua alcalina va bevuta solo sotto controllo medico e per un tempo determinato.ma poi lo sapete che se volete un’acqua leggermente alcalina come dovrebbe essere la potete trovare anche in commercio ossia [la marca è stata rimossa dal moderatore].
    la cosa terrificante è che quando ti descrivono la mecchina infernale ti consigliano di fare uso di integratori minerali dati in dotazione anche questi della stessa marca per un TOTALE di

    IONIZZATORE COSTO 2500£
    CAMBIO FILTRI OGNI 6 MESI COSTO 95£
    INTEGRATORI COSTO 45£
    spero che questo messaggio possa servire a non essere ignoranti SVEGLIATEVI

  7. Francysca permalink
    18 luglio 2012 15:04

    Buonasera a ttt,
    alcalina si’,alcalina no’,l’acqua in bottiglia e’ acqua morta,con un ph ke alla fonte puo’ essere pure 7 0d 7.8,ma poi……decresce,e da alcalino passa ad acido o neuto,quindi……..l’acqua ionizzata SI’,sicuramente e’ confacente.

    Se x voi e’ solo una questione di costo….bje’ a quello c’e’ rimedio……

    Rosalba vorrei replicarti ricordandoti ke se uno ionizzatore nn e’ italiano il certificato di sanita’ italiano nn serve,poike’ nn e’ una medicina….ma solo un elettroutensile se vogliamo!!!!!!!!!!

    Dunque il certificato lo deve avere ma nn dalla sanita’,ma segue ttt la prassi degli elettroutensili o macchinari,con dietro una bella assicurazione,poike’ se dovessere arrecare danno a qualcuno……l’azienda prioduttrice dovrebbe sborsare diversi milioncini di risarcimento ….e tipare ke qui’ si skerza?????????

    Certamente nn ttt gli ionizzatori sono uguali,questo x esempio e’ tra i migliori:
    [commento modificato per evitare pubblicita’]

    Comunque e’ vero fa’ bene,io personalmente vi posso dire ke sono tre anni ke bevo acqua ionizzata,tranne quando mangio ai pasti,e mi sento bene,con piu’ energia e voglia di fare.

    Basta solo provare e poi si puo’ commentare dopo aver provato…mai prima ,di cosa parliamo?

    X uk tipo ke vuole delle ricerke e studi…..eccoti accontentato….leggi pure puo’ bastarti x oggi?

    • Silvano permalink
      6 gennaio 2014 23:08

      Ma scrivere in italiano?

  8. Francysca permalink
    18 luglio 2012 15:08

    http://www.progettoscudo.it/Resources/6W_prevenzione.pdf

    scusate ma nn so’ perke’ ma nn ha scritto ,e’ una considerevole ricerca.

  9. Francysca permalink
    18 luglio 2012 15:14

    http://www.ionizzatoriacqua.it/index.php/studi-scientifici

  10. Francysca permalink
    18 luglio 2012 15:38

    l’acqua una soluzione chimica,ke oggi e’ piena di metalloidi e sostanze altamente inquinanti,pertanto se si vuole mantenere la forma vitale,l’alcalina e’ cio’ ke possiamo fare x porre un’aiuto a questa devastazione chimica,hai mai visto un’acqua veramente pura?
    E’ chiaro ke l’alcalinita’ tanto ricercata e’ come supporto benefico,ida berne un litro al giorno,il restante acqua normal.

    Carnevale un corrno……….,allora meglio impasticcarsi x te,o prevenire?

  11. Giuliano permalink
    28 agosto 2012 16:28

    Con il solo intento di capire dove sta la ragione, ho trovato quella che parrebbe una serie di articoli facente riferimeno quantomeno ad una bibliografia, relativa a test scientifici sui presunti effetti psitivi dell’acqua alcalina.
    Sarebbe molto utile se l’autore si prendesse cura di studiarli e darci un parere oggettivo.
    http://www.farmaciasignorini.it/singoloarticolo.aspx?id=660&r=/reparti.aspx?s=ACQUA&t=ACQUA%20ALCALINA%20IONIZZATA
    Grazie

Trackbacks

  1. Carnevale della Chimica #3 – L’acqua: una soluzione chimica! | Il chimico impertinente

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: