Skip to content

La nuova posizione dell’OMS su cellulari e tumori

1 giugno 2011

Oggi, 31 maggio 2011, l’agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC), parte dell’organizzazione mondiale per la sanita’ (OMS), ha diramato un comunicato con il quale modificava la sua posizione riguardo al possibile legame tra radiazione elettromagnetica, nella fattispecie quella a radiofrequenza e, ancora piu’ in particolare, quella dei cellulari, e tumori. La modifica e’ stata decisa basandosi sulla recensione della letteratura disponibile da parte di un gruppo di 31 esperti da 14 paesi.

Fino a ieri, l’OMS classificava la radiazione elettromagnetica a radiofrequenza come non carcinogena (o, meglio, che non vi fossero prove sufficienti ad indicare un legame tra uso dei cellulari e incremento del rischio di sviluppare tumori), mentre ora la posizione diventa un po’ piu’ cauta: la IARC adesso classifica la radiazione elettromagnetica non ionizzante nella categoria 2B, ovvero possibilmente carcinogena. Questo cambio di posizione deve indurre a riflettere e a far esercitare piu’ cautela in coloro che fanno un uso frequente dei telefonini (piu’ di 30 minuti al giorno, tutti i giorni), ma non deve spingere al panico.

La classificazione nel gruppo 2B e’ cautelativa e indica che non vi sono prove sufficientemente forti da permettere di trarre conclusioni definitive ma che i dati analizzati possono indicare un possibile legame che richiedera’ ulteriori studi per essere verificato. Gli studi utilizzati, in particolare, sono epidemiologici e basati su questionari a cui i soggetti, sani o malati, devono rispondere, ovviamente eseguendo una autovalutazione del loro uso dei cellulari per un periodo fino a dieci anni. La maggioranza di questi studi non hanno trovato legami statistici convincenti tra l’uso dei cellulari e un incremento dell’incidenza dei tumori al cervello (questa ottima analisi, in inglese, riporta anche dei grafici che analizzano gli studi e i loro risultati) mentre solo uno sembra indicare un incremento, specialmente per quanto riguarda l’incidenza del glioma, un tumore maligno al cervello, e del neuroma acustico, un tumore benigno al nervo uditivo. I problemi legati a questi studi riguardano, come spiegato nell’articolo al link precedente:

  • Modelli che prendono in considerazione principalmente tecnologie cellulari vecchie, mentre quelle piu’ recenti potrebbero non avere i medesimi effetti.
  • Il fatto che la frequenza di utilizzo si basi su un’autocertificazione, a volte anche resa da familiari, sull’uso dei telefonini anche a decenni di distanza.
  • Un possibile pregiudizio inconscio da parte dei soggetti analizzati causato dal timore di un legame tra cellulari e cancro.

Ma cosa significa la classificazione 2B? Vediamo qual e’ la scala del rischio:

1) L’agente e’ carcinogeno per gli umani. Ad esempio il fumo, l’amianto e l’alcool (si’, quello degli alcolici)

2A) L’agente e’ probabilmente carcinogeno per gli umani. Ad esempio la radiazione ultavioletta (tutti i tipi) e i composti inorganici del piombo.

2B) L’agente puo’ essere carcinogeno per gli umani. Ad esempio il cloroformio, il nichel, il caffe’ ecc. E’ il secondo gruppo con piu’ elementi.

3) L’agente non e’ classificabile come carcinogeno per gli umani (le prove non sono sufficienti). Ad esempio il colesterolo e campi elettrostatici e molti altri. E’ la categoria piu’ numerosa in quanto i criteri per definire una sostanza probabilmente non cancerogena sono molto stringenti.

4) L’agente e’ probabilmente non cancerogeno. Solo un elemento fa parte di questa categoria, un precursore nella produzione del Nylon, a causa del criterio di cautela.

E’, inoltre, importante tenere presente che al momento non vi sono meccanismi biologici conosciuti che possano spiegare un aumento dell’incidenza dei tumori (tra l’altro non vi e’ stato un aumento del numero di tumori al cervello dall’introduzione dei telefoni cellulari) a seguito dell’uso dei cellulari. La radiazione a radiofrequenza, infatti, e’ di tipo non ionizzante, ovvero la sua energia (legata alla frequenza) non e’ sufficiente a ionizzare atomi e molecole, cosa che potrebbe provocare modifiche al DNA e conseguenti mutazioni che a loro volta potrebbero causare tumori. Diverso il caso di altri tipi di radiazione, ad esempio i raggi-X, che invece sono ionizzanti e per cui, quindi, il meccanismo carcinogeno e’ noto. Ovviamente la mancanza di un meccanismo noto non significa che esso non esista, ma solo che al momento non si e’ in grado di supportare la plausibilita’ del pericolo con un meccanismo fisico e biologico noto.

Conclusione

La nuova classificazione dell’OMS deve spingere alla cautela gli utilizzatori frequenti e i piu’ giovani, ma non deve assolutamente creare panico, in quanto i risultati possono solo essere definiti preliminari e, almeno fino ad un certo punto, contraddittori. L’uso del viva voce e dell’auricolare sono indicati, ma non vi e’ nessuna indicazione di una prossima epidemia di tumori al cervello (ricordo ancora che la classificazione 2B e’ cautelare). Per mettere la cosa in prospettiva, il rischio di tumore dovuto al fumo e’ immensamente maggiore (e verificato) e anche un volo aereo, probabilmente, comporta un rischio maggiore per quello che riguarda le radiazioni subite. Un rischio per la salute senza dubbio maggiore e piu’ reale legato ai telefonini e’ il loro uso mentre si guida.

Insomma, cautela ma niente paura: altri studi aiuteranno a fare chiarezza.

One Comment leave one →
  1. 22 settembre 2011 23:16

    Io penso che putroppo non ci diranno mai la verità fino in fondo. Purtroppo nel mondo i soldi contano più della salute delle persone.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: